Campo dei Fiori


senza parole
25 novembre 2008, 10:45
Filed under: PERIFERIE
«Dovevi vederlo tra le fiamme, che scaldata gli abbiamo dato»

«Dovevi vederlo tra le fiamme, che scaldata gli abbiamo dato»

Annunci


Sempre a proposito delle periferie del mondo….
21 maggio 2008, 16:59
Filed under: PERIFERIE

 



Si dovrebbe fare così
19 maggio 2008, 11:04
Filed under: Uncategorized

Perchè non tutto è scritto.



Finirò così? (elucubrazioni di un dirigente di comunità)
18 maggio 2008, 17:15
Filed under: CASA-FAMIGLIA | Tag: ,

In questa domenica assolata e sconsolata di inizio estate e di fine  campionato, mi dicevo tra me e me:”tempi duri per chi per lavoro e per vocazione ha scelto di costituire/guidare delle case di accoglienza per minori nella regione campania…….”

…..poi come una serie di immagini tipo premiazione oscar…sognavo in slow motion di incontrare commosso i politici locali che, pur di presenziare, mi conferivano medaglia al merito in quanto ogni giorno riesco, assieme agli altri miei colleghi, a compiere l’atto eroico di  “mettere il piatto a tavola” ai ragazzi che ospitiamo…

…ad un tratto mi si para questa  IMMAGINE  di un Boy George che si è ridotto a vendere magliette in un mercatino (clicca sulla scritta immagine)….OH MADONNINA DEI DOLORI…FINIRO COSI? Ma ssì vabbè massù maddai il nostro caro Boy è sempre stato uno scapestrato…a me non succederà nonostante bassolino e rosetta….ma valà ma valà ma valààà that’s impossible!!! 😉

…e tento di distrarmi..continuo a ripetermi:”ma si è domenica pomeriggio e non ho manco il turno…devo distrarmi..ricaricarmi..rimotivarmi….ringiovanire se è il caso……quasi quasi mi faccio uno shampoo, uno shampoo????”
…..e mi imbatto in questo qui

MINCHIA SIGNOR TENENTE…..

MINCHIA SIGNOR TENENTEeh no eh..va bene boy george che era scapestrato…ma il tenente colombo finito in strada come un barbone questo no non era pensabile…domenica maledetta domenica….ma perchè scusa…..era pensabile che trovassi un lavoro dove un soldo se va bene lo vedi dopo due anni?…..era pensabile che diventassi io creditore nei riguardi di un tizio (comune di napoli) che con tanto di prosopopea si arroga il diritto, in barba alla legge, di stabilire i tempi e le condizioni di pagamento? era impossibol….e invece è così…oddio FINIRO’ COME IL TENENTE COLOMBO: a fare la fame…NGOPP E GRAR E NA CHIESA? (traduzione: a mendicare sui gradini di una chiesa?)

…quando si arriva al fondo delle tue paure…si ha solo un’arma per rinfrescare la speranza: “ora mi metto a fare il giro degli uffici economato di tutti i comuni creditori..devo farcela devo farcela a farmi dare qualcosa di soldi per portare avanti la baracca…..dev….azz….azz…oggi son chiusi: domenica maledetta domenica….non ho manco lo sfogo di mendicare al telefono il pagamento di qualche retta…”

OH MADONNINA DEI DOLORI…FINIRO’ COME IL TENENTE COLOMBO? FINIRO’ COME BOY GEORGE? FINIRO’ COME IL TENENTE COLOMBO? FINIRO’ COME BOY GEORGE? colombo…george? george…colombo???

devo reagire…domenica maledetta domenica…non potrei manco andarla ad affogare in un centro commerciale…

ho bisogno di una soluzione per riconquistare un minimo di tranquillità nel giorno del riposo settimanale…eh si devo proprio….ci sono, si ci sono: DEVO FARMI PER FORZA UNO SHAMPOO!!!



PONTICELLI: LOTTA TRA ZINGARI

semplicemente ipocrita

Mi ripugna dirlo ma è quello che so ed è quello che penso: quanto sta succedendo nell’hinterland napoletano non è episodio di razzismo, magari lo fosse!!!

Il popolo di Ponticelli, come quello delle Vele di Secondigliano..ma potremmo includere  tutte le periferie, tutte le banlieue del mondo cosa sono? SONO ACCAMPAMENTI DI ZINGARI (nell’accezione negativa del termine)…solo che a differenza di questi, gli zingari, quelli veri, hanno una propria storia e identità. Gli zingari nostrani non hanno più nulla…è gente che non ha ragione nè sentimento perchè allevati in quelle brutture di posti che come minimo incarogniscono! (e non è una giustificazione, anzi)

E’ stata ed è una lotta tra zingari! E quelli che avrebbero dovuto essere i cattivi son risultati solamente i più indifesi.

Quelli di Ponticelli hanno avuto la loro occasione: differenziarsi! C’era anche la TV…. differenziarsi quasi come a voler dimostrare a se stessi di non essersi ridotti al rango di zingari per giunta stanziali e supini alla camorra…vaglielo a spiegare che se fossero per davvero persone civili non avrebbero utilizzato metodi barbari….provate a spiegar loro che sono anche le azioni, il linguaggio, il modo d’essere che determina la saggezza e la civiltà di un popolo.

I napoletani di Ponticelli invece, sono riusciti a far risultar simpatici gli zingari a gran parte dell’italia. Impresa impossibile….eppure ci son riusciti.

Io ne parlo perchè conosco profondamente quel territorio. Il lavoro che faccio è quello di allevare ed educare i loro figli. Condivido con genitori e  figli del rione ponticelli quell’affetto che spesso è barattato con la strada ed il guadagno facile…perchè va detto: conviene anche ai genitori avere dei figli randagi che portano l’osso quotidiano a casa…e che differenza c’è tra i loro figli e il bambino lavavetri al semaforo?

I figli di questa gente sono Ragazzi allampadati, vestiti fintofirmati che spesso tirano di cocaina o cmq si accannano all’inverosimile…ecco, guardateli…sono l’emblema di questo NIENTE ASSORDANTE dilagante.

Scemi, ignoranti ed arroganti quanto fragili e bisognosi di qualcuno che dia loro un vero, sincero, sonoro calcio nel culo per riportarli alla loro essenza. Impresa impossibile.

Non parlo mai di ste cose perchè nel momento in cui ne parlo mi risulto falso..e non sopporto chi va col microfono in pugno a spalare  merda…non sopporto chi costruisce la sua carriera di giornalista, giudice o becchino raccontando con il gusto di veder sgranare l’occhio dell’interlocutore..non sopporto manco me che lavoro senza ottenere manco mezzo risultato..ma tant’è ci dovrebbe pagare il comune di napoli…e son due anni che non lo fa: ben mi sta!

ok ok…Mi fermo qui. potrei continuare per ore in questo lamento che è per me umiliazione schifo e disperazione. Potrei dire tutto e il contrario di tutto lì dove il tutto e il suo contrario è sempre e comunque di buon senso perchè detto da chi stasera e si spera domani è chiamato a vivere qui.

 

p.s. ma che bravo che sono…ho chiuso lo sfogo con la tipica frase di chi si pensa eroe…si l’eroe che, come l’angelo de “il cielo sopra berlino”, guarda dall’alto la città fumante (di monnezza)  e disperata e che in fondo in fondo è compiaciuto di vivere qui senza manco rinunciare all’aureola della modestia…d’altra parte non sono certo migliore degli abitanti di Ponticelli, io.



…e che cazzo li ha tutti contro?
12 maggio 2008, 01:06
Filed under: GIORNALISMO | Tag: , , , , , , , , ,

C’è poco da fare è antipatico quasi più antipatico di Travaglio….ma siccome li ha veramente tutti contro, IO, dall’alto del mio trono gli concedo diritto di difesa….

che bello eh? vivo in un paese libero..posso dire quello che voglio e concedere a mio piacimento il diritto di difesa. Un padreterno? più semplicemente un italiano…e cioè un coglionato.

MA SIGNORE E SIGNORI DIAMO FINALMENTE LA PAROLA A… Filippo Facci 😉



metodo cinese… zoomata su un regime

 


qui puoi mettere un testo che compare se a qualcuno non si carica l'imagine

uno spillo per obbligare a restar dritti…

dal corriere della sera…clikka sull’immagine.